Pubblicit

Sabato 13 Aprile 2024    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
Verona Sette News
2024-04-13 Vinitaly: Coldiretti, triplicate in 20 anni, le esportazioni di vino italiano. Le bottiglie tricolori, prima voce delle vendite di prodotti agroalimentari Made in Italy, all’estero. Domani, domenica 14 aprile, apre, a Vinitaly, Casa Coldiretti. 2024-04-13 IDRA 2024: 400 volontari della Protezione Civile si esercitano, da 19al 21 aprile, nella pianura veronese. 2024-04-13 Provincia di Verona: nuove reti e mezzi, per la lotta alla diffusione della peste suina. Catturato un branco di cinghiali, a San Martino Buon Albergo. 2024-04-12 INAUGURATA LA NUOVA PIAZZA DELLA CHIESA A SAN MASSIMO, PUNTO DI AGGREGAZIONE E SOCIALIZZAZIONE DEL QUARTIERE 2024-04-12 “GIULIO PAOLINI. ET IN ARCADIA EGO”. DA NORD A SUD D’ITALIA RIUNITI ALLA GAM DI VERONA I DIRETTORI DEI PIÙ IMPORTANTI MUSEI ITALIANI PER IL CATALOGO DELLA MOSTRA 2024-04-12 Dal 16 al 21 Aprile, in occasione della 60° Biennale Arte di Venezia, Anderson Tegon e Pepper’s Ghost x Banca Ifis fanno vivere l’opera Ghost Over Banksy “ALIVE”. 2024-04-12 60. Esposizione Internazionale d'Arte - LA BIENNALE DI VENEZIA | Evento Collaterale presso la FONDAZIONE BEVILACQUA LA MASA 2024-04-12 TENDENZE, MERCATI, SOSTENIBILITÀ ECONOMICA: UIV AL 56° VINITALY CON 500 CANTINE E PROPOSTE PER COMPETITIVITÀ DEL SETTORE VINO 2024-04-12 VINITALY 2024 AL VIA DOMENICA: GLI APPUNTAMENTI DELLA PRIMA GIORNATA 2024-04-12 Giornata del Made in Italy e Italian Motor Week al Museo Nicolis 2024-04-12 Confindustria Verona: segnali di stabilizzazione, per la produzione industriale veronese. La contrazione inizia ad attenuarsi. Le previsioni per il 2024, seppur ancora in campo negativo, si portano a ridosso di valori positivi. 2024-04-12 Ex-Seminario di San Massimo, Verona, e sua riqualificazione: conclusa la prima fase del Concorso di idee, dal titolo: Cerchiamo ideatori di innovazione e di futuro… Pervenute oltre 70 proposte. La valutazione degli elaborati si protrarrà, sino a fine mag 2024-04-12 A Vinitaly 2024… Domenica, 14 aprile, dalle ore 9,30, Casa Coldiretti: focus su “produzione vinicola”, “vacanza in vigna”, “wellness” ed altro! Colori e suggestioni… 2024-04-11 L’EX ASSESSORE E CONSIGLIERE VITTORIO CASTAGNA FESTEGGIA I 100 ANNI A PALAZZO BARBIERI 2024-04-11 PERCORSI DI RECUPERO PER UOMINI AUTORI DI REATI DI VIOLENZA DOMESTICA E DI GENERE. FIRMATA PER LA PRIMA VOLTA IN VENETO UNA CONVENZIONE TRA COMUNE E TRIBUNALE DI VERONA
ADIGE TV: Home Verona Sette News Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest

Info Verona



















Mercoled 29 Marzo 2023
I territori amano il bio: la carica dei (quasi) 100 comuni che non usano pesticidi

Roma, 29 marzo 2023. C’è il Comune di Occhiobello (RO) che già dal 2017 si sta impegnando per una graduale riduzione dell’uso dei pesticidi in tutte le aree verdi pubbliche fino ad arrivare all’eliminazione totale. Firenze vieta l’utilizzo di concimi chimici e di prodotti inquinanti come i diserbanti e gli antiparassitari per la gestione degli orti urbani. Poi c’è uno dei Comuni più piccoli d’Italia, Bergolo (CU), che su diretta richiesta dei cittadini ha avviato una serie di progetti per promuovere pratiche biologiche e sostenibili in agricoltura, coinvolgendo anche gli studenti del progetto Erasmus+. Il Comune di Gallese (VT) vieta l’utilizzo di qualsiasi trattamento insetticida o neonicotinoide (sostituto del DDT), causa scientificamente accertata delle morie di api e insetti impollinatori e lo spargimento di prodotti fitosanitari nei campi in presenza di vento per non contaminare altre colture non interessate. Carmignano (PO) si distingue per aver emesso un divieto di utilizzo dei diserbanti contenenti glifosato su tutto il territorio comunale, aree pubbliche e private, aree agricole ed extra agricole. Il Comune di Tollo (CH) ha deciso di ridurre la Tari per gli agricoltori biologici. Ci sono poi i Comuni che decidono di intervenire con determinazione sulle mense scolastiche, come Bologna e Spoleto: menù biologico, prodotti Dop e Igp, risparmio energetico delle cucine, riduzione dei rifiuti, ma anche mezzi di trasporto poco inquinanti e piattaforme distributive nell’ambito della filiera corta.



Sono alcuni dei Comuni che partecipano all’evento I Territori amano il Bio, organizzato dal progetto Cambia la Terra, promosso da FederBio insieme con Legambiente, Lipu, Medici per l’Ambiente, Slow Food e WWF. Un’occasione per rilanciare la seconda edizione dell’assemblea delle amministrazioni locali che aderiscono all’elenco dei Comuni Liberi dai Pesticidi, quelli impegnati nello sviluppo dei metodi biologici, sia nei campi e nelle aree verdi urbane che nelle mense pubbliche.
Novità di quest’anno, è la realizzazione di un database che raccoglie tutte le ordinanze emesse dalle amministrazioni pubbliche che vanno nella direzione di un territorio libero da sostanze chimiche, in agricoltura, nelle aree verdi ma anche nelle mense pubbliche, ovvero nello specifico nelle scuole. Disponibile sul sito di Cambia la Terra, rappresenta un importante strumento di facilitazione per tutte le realtà che desiderano avviare politiche a supporto di una transizione ecologica sempre più necessaria.



A presentarlo, durante l’evento I territori amano il bio - realizzato nell’ambito del progetto Being Organic in Eu promossa da FederBio in collaborazione con Naturland e cofinanziata dall’Unione europea ai sensi del Reg. EU n.1144/2014 -, assieme a 11 sindaci e assessori di città piccole e grandi in rappresentanza di circa un centinaio di Comuni Liberi dai pesticidi, Maria Grazia Mammuccini, presidente di FederBio, insieme a Rocco Ferraro, consigliere delegato Ambiente, Transizione ecologica, Aree Protette, Tutela degli animali di Città metropolitana di Roma Capitale; Fabio Bonanno, referente dell'assessorato all’Ambiente del Comune di Roma sul tema della food policy; Laura La Spada, Slow Food Italia; Natalija Svrtan, Rete delle Città Libere dai Pesticidi; Franco Ferroni, comitato dei Garanti Cambia la Terra. L’evento si è svolto questa mattina a Roma, a Palazzo Valentini, con il patrocinio della Città metropolitana di Roma Capitale.



“La sensibilità delle amministrazioni pubbliche verso la diminuzione del rilascio di sostanze chimiche di sintesi nei campi dove si coltivano i nostri cibi, così come nelle aree verdi cittadine - a partire da scuole e campi da gioco - è in crescita”, dice Maria Grazia Mammuccini. “Lo stesso accade per le mense scolastiche, soprattutto in grandi città come Bologna e Firenze. La rete dei Comuni che stanno superando la chimica di sintesi è vasta e colpisce anche la coesistenza tra piccolissimi territori e grandi aree metropolitane. Ma occorre uno sforzo ulteriore per accompagnare sia le amministrazioni pubbliche che gli agricoltori verso la transizione: come in tutti i momenti di passaggio, occorrono investimenti ma anche e soprattutto volontà politica di innovare, di far fare un balzo in avanti alla sostenibilità ma anche alla qualità del cibo e dello stile di vita del nostro Paese”.



Un patto che trova concretezza anche nell’impegno a sottoscrivere un Protocollo tra FederBio e Città Metropolitana di Roma, uno dei passi più importanti per impegnare i 121 Comuni della Città metropolitana a sviluppare al massimo le alternative all’utilizzo della chimica di sintesi nei campi e nelle aree verdi urbane, così come le mense scolastiche biologiche. “Ritengo sia necessario prestare particolare attenzione a questa tematica cercando di coinvolgere e sensibilizzare le amministrazioni dei Comuni del territorio metropolitano per una consapevole inversione di rotta, coerentemente con gli obiettivi fissati da questa amministrazione in materia di transizione ecologica. Sono inoltre entusiasta anche del progetto di realizzazione di un database comune per andare tutti nella stessa direzione a velocitá sostenuta”, ha detto Rocco Ferraro, consigliere delegato Ambiente della Città metropolitana di Roma.



L’incontro è stata l’occasione per consegnare delle menzioni speciali per i Comuni che si sono impegnati in vari campi nella limitazione allʼ uso di pesticidi nel loro territorio e nello sviluppo del bio, a partire dalle mense. Ad assegnarle i rappresentanti delle Associazioni del progetto Cambia la Terra: Laura Reali (Isde - Medici per l'Ambiente), Andrea Minutolo (Legambiente), Giorgia Gaibani (Lipu), Franco Ferroni (WWF) e Laura La Spada (Slow Food Italia).



In Europa vengono utilizzate quasi 500 mila tonnellate di pesticidi, a livello globale si arriva a 4 milioni. Solo in Italia nel 2020 ne sono stati venduti 125 milioni di chili, pari a 5,2 chili per ettaro di terreno coltivato. Sostanze chimiche utilizzate in agricoltura per proteggere i raccolti da parassiti e altri organismi infestanti ma che, inevitabilmente, finiscono per contaminare suolo, acque e aria, creando un forte impatto a danno della salute dell’uomo e dell’ambiente. L’Unione europea da anni è impegnata per ridurli ma, seppure abbia una delle legislazioni più avanzate al mondo, non è riuscita a ottenere i risultati sperati. Al momento quella in vigore risale al 2009: dal 1990 a oggi, infatti, il calo è di appena lo 0,2%.

Ma se in trent’anni si è fatto poco, ora è il tempo di accelerare. A segnare un nuovo passo è la Commissione europea che con le Strategie sulla biodiversità e la Farm to Fork, fissa la riduzione dei pesticidi del 50% entro il 2030. Nello stesso anno la Commissione mira a raggiungere il 25% della superficie agricola utilizzata (SAU) coltivata con metodo biologico. Strategie che però aspettano l’applicazione di una più attuale normativa che permetta di raggiungere e, al meglio, superare questi obiettivi. Nell’attesa di norme europee più efficaci, i territori non rimangono ad aspettare.

L’evento appena concluso, dimostra infatti che sono tante le amministrazioni europee e italiane che si stanno impegnando in un percorso che limiti fino a eliminare del tutto l’utilizzo dei pesticidi. E fare rete è sicuramente il modo migliore per diffondere le buone pratiche a uno spazio sempre più ampio.



Hanno partecipato all’evento I Territori amano il bio: Sondra Coizzi, sindaca di Occhiobello (RO); Maria Rosa Conti, assessora alla Sostenibilità e alla Coesione di Pesaro (PU); Andrea Giorgio, assessore all'Ambiente e alla transizione ecologica, Comune di Firenze; Stefano Locatelli, vice sindaco Chiuduno (BG) - delegato Agricoltura ANCI; Mario Marone, sindaco di Bergolo (CN); Rosanna Mazzia, sindaca di Roseto Capo Spulico (CS) - presidente dei Borghi Autentici; Giacomo Nardoni, consigliere di Gallese (VT); con delega Agricoltura e Ambiente; Edoardo Prestanti, sindaco di Carmignano (PO); Angelo Radica, sindaco di Tollo (CH); Chiara Serafini, responsabile Controlli e Sviluppo Qualità Pasti, Comune di Bologna; Andrea Sisti, sindaco di Spoleto.



Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di Verona
Provincia di Verona: nuove reti e mezzi, per la lotta alla diffusione della peste suina. Catturato un branco di cinghiali, a San Martino Buon Albergo.
IDRA 2024: 400 volontari della Protezione Civile si esercitano, da 19al 21 aprile, nella pianura veronese.
Vinitaly: Coldiretti, triplicate in 20 anni, le esportazioni di vino italiano. Le bottiglie tricolori, prima voce delle vendite di prodotti agroalimentari Made in Italy, all’estero. Domani, domenica 14 aprile, apre, a Vinitaly, Casa Coldiretti.
A Vinitaly 2024… Domenica, 14 aprile, dalle ore 9,30, Casa Coldiretti: focus su “produzione vinicola”, “vacanza in vigna”, “wellness” ed altro! Colori e suggestioni…
Ex-Seminario di San Massimo, Verona, e sua riqualificazione: conclusa la prima fase del Concorso di idee, dal titolo: Cerchiamo ideatori di innovazione e di futuro… Pervenute oltre 70 proposte. La valutazione degli elaborati si protrarrà, sino a fine mag
Confindustria Verona: segnali di stabilizzazione, per la produzione industriale veronese. La contrazione inizia ad attenuarsi. Le previsioni per il 2024, seppur ancora in campo negativo, si portano a ridosso di valori positivi.
Giornata del Made in Italy e Italian Motor Week al Museo Nicolis
VINITALY 2024 AL VIA DOMENICA: GLI APPUNTAMENTI DELLA PRIMA GIORNATA
TENDENZE, MERCATI, SOSTENIBILITÀ ECONOMICA: UIV AL 56° VINITALY CON 500 CANTINE E PROPOSTE PER COMPETITIVITÀ DEL SETTORE VINO
60. Esposizione Internazionale d'Arte - LA BIENNALE DI VENEZIA | Evento Collaterale presso la FONDAZIONE BEVILACQUA LA MASA
Dal 16 al 21 Aprile, in occasione della 60° Biennale Arte di Venezia, Anderson Tegon e Pepper’s Ghost x Banca Ifis fanno vivere l’opera Ghost Over Banksy “ALIVE”.
“GIULIO PAOLINI. ET IN ARCADIA EGO”. DA NORD A SUD D’ITALIA RIUNITI ALLA GAM DI VERONA I DIRETTORI DEI PIÙ IMPORTANTI MUSEI ITALIANI PER IL CATALOGO DELLA MOSTRA
INAUGURATA LA NUOVA PIAZZA DELLA CHIESA A SAN MASSIMO, PUNTO DI AGGREGAZIONE E SOCIALIZZAZIONE DEL QUARTIERE
XIII Premio Giulietto Accordi, 2024, Sanguinetto, Verona. Rassegna Nazionale di pittura, scultura e ceramica artistica.
Convegno su: “Innovazione sostenibile, per la crescita d’impresa”.
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Guarda tutti

Pubblicit
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up