Pubblicità

Giovedì 26 Novembre 2020    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
Verona Sette News
2020-11-25 CORONAVIRUS. DALLA MEZZANOTTE IN VIGORE NUOVA ORDINANZA REGIONALE: BAR E RISTORANTI OBBLIGO MASCHERINA ANCHE SEDUTI. DECISA LA RIAPERTURA DI PIAZZA ERBE 2020-11-25 AGEC. RECUPERO DI 18 APPARTAMENTI SFITTI CON UN INVESTIMENTO DI OLTRE 1,3 MILIONI DI EURO 2020-11-25 GIORNATA DEL CONTEMPORANEO. DAL 5 DICEMBRE ALLA GALLERIA D’ARTE MODERNA L’OPERA ESCODENTRO – OUTINSIDE DI ANDREA FACCO 2020-11-24 VIOLENZA SULLE DONNE. IL COVID NON FERMA IL CENTRO PETRA, DA GENNAIO AIUTATE 1500 DONNE. ASS. BRIANI: "IL FENOMENO NON ACCENNA A DIMINUIRE" 2020-11-24 ALLA BIBLIOTECA CIVICA DI NUOVO ATTIVO, CON RITIRO SU PRENOTAZIONE, IL SERVIZIO PRESTITI LIBRI E DVD 2020-11-24 SEQUESTRATO MEZZO CHE TRASPORTAVA RIFIUTI EDILI SENZA PERMESSI. SEGNALATI PROPRIETARIO E CONDUCENTE 2020-11-23 DUE NUOVI ASSESSORI A PALAZZO BARBIERI. IL SINDACO PROCEDE CON LE NOMINE E LA RIDISTRIBUZIONE DELLE DELEGHE IN GIUNTA 2020-11-23 PROROGATE LE ORDINANZE DEL SINDACO SU ZTL E STAZIONAMENTI NELLE PIAZZE. SBOARINA: “IN CENTRO PER L'ASPORTO E ANCORA MISURE ANTIASSEMBRAMENTO” 2020-11-23 RIAPERTURA DEI TERMINI PER RINNOVO CDA AMT 2020-11-23 MERCOLEDI' 25 NOVEMBRE SCIOPERO GENERALE NAZIONALE DIPENDENTI PUBBLICI E PRIVATI 2020-11-22 PARTE DA VIA CAROTO LA PIANTUMAZIONE DEGLI ALBERI DISTRUTTI DAL NUBIFRAGIO DI AGOSTO. DONAZIONE DEI FLOROVIVAISTI 2020-11-22 RIMESSO A NUOVO IL CAPITELLO IN VIA MAMELI. E’ IL 50ESIMO LAVORO DEL GRUPPO CAPITEI TNT 2020-11-22 POLIZIA LOCALE. CONTROLLI DELLA VELOCITÀ ECCESSIVA E UFFICIO MOBILE DI PROSSIMITÀ 2020-11-20 NUOVO ARRESTO PER DROGA AI BASTIONI. FERMATO ALGERINO APPENA USCITO DAL CARCERE DI AOSTA. SINDACO: "LI ANDIAMO A PRENDERE TUTTI, COSI' BATTIAMO IL MICROSPACCIO" 2020-11-20 NUOVI GIOCHI AL PARCO DI CADIDAVID. PREMIO ALLA CITTÀ PER I RISULTATI RAGGIUNTI CON IL PROGETTO FATERSMART PER LA RACCOLTA DEI PANNOLINI USATI. IN OTTO MESI PIÙ DI 70 TONNELLATE RACCOLTE
ADIGE TV: Home Verona Sette News Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest

Info



















Lunedì 13 Luglio 2020
A Padova "Autoritratto con cappello di feltro grigio" di Van Gogh

L’immagine che Marco Goldin ha scelto come simbolo della grandiosa mostra padovana su Van Gogh (Centro San Gaetano, dal 10 ottobre 2020 all’11 aprile 2021) è il celeberrimo “Autoritratto con cappello di feltro grigio”, prestito che definire “eccezionale” non è affatto fuor di luogo, concesso dal Van Gogh Museum di Amsterdam. Ad Amsterdam questa figura è tra i simboli del Museo Van Gogh e riproduzioni di questa magnifica opera si trovano in case, uffici, luoghi pubblici di tutto il mondo. Perciò parlare di questo autoritratto come di icona dell’Olandese è appropriato.
Goldin non nasconde la soddisfazione per essere riuscito a strappare per sei mesi al Van Gogh Museum questa particolare tela. Un’opera non solo straordinariamente intensa e potente, ma che segna anche un preciso momento di svolta nella storia artistica di Van Gogh.
Questo capolavoro venne dipinto nel 1887, a Parigi. Nella capitale francese egli era arrivato dall’Olanda l’ultimo giorno di febbraio del 1886, iniziando così un’avventura che durerà esattamente due anni. Vincent infatti lascerà la città nel primo pomeriggio del 19 febbraio 1888. Tra l’altro, dopo una visita fatta, assieme a Theo, a Georges Seurat, nella mattina dello stesso giorno. Era il rendere omaggio, prima di partire per la Provenza e verso la luce del Sud, al pittore che più di ogni altro aveva scosso dalle fondamenta l’arte impressionista.
Ad attrarlo a Parigi aveva contribuito anche l’interesse che il fratello Theo gli manifestava a proposito degli impressionisti e adesso egli aveva finalmente l’opportunità di entrare in contatto diretto con il nuovo dell’arte del suo tempo.
Gli iniziali mesi parigini furono dunque per lui di ambientamento. Poi la fondamentale visita all’ottava e ultima mostra impressionista, nel maggio del 1886. Una esposizione particolare, perché tre rappresentanti storici dell’impressionismo come Monet, Sisley e Renoir, avevano deciso di non partecipare. A questo faceva da contraltare il ruolo assunto da Degas, assieme a un gruppo di pittori amici, soprattutto rivolti al tema della figura.
“La rassegna di Padova, annota Goldin, presenta, per tale tempo fondamentale in questa storia, opere a confronto di Seurat e Signac, e proprio alcune tra quelle che Van Gogh vide direttamente nelle esposizioni tra 1886 e 1887 a Parigi. Vale di certo almeno la menzione il capolavoro di Seurat del 1887, la Spiaggia di Bas-Boutin a Honfleur”.
“Ad Anversa non sapevo neppure cosa fossero gli impressionisti, mentre ora li ho visti, e anche se non sono uno di loro ho molto ammirato alcuni quadri, un nudo di Degas, un paesaggio di Monet”, scrisse Van Gogh a un amico. Ricordando, alla fine della stessa lettera, il suo desiderio di armonizzare gli estremi del colore, “cercando di rendere dei colori intensi e non una grigia armonia”. Affascinato da tempo dalle teorie sul colore di Delacroix, poco per volta Van Gogh comprese la forza di una gamma cromatica più chiara, a contatto specialmente con l’opera di Seurat.
In questo senso, l’insieme di autoritratti che realizza nei due anni a Parigi è una delle espressioni più piene e vere della sua rapidissima evoluzione nell’ambito di un colore nuovo. Modificando anche la percezione che Vincent aveva di sé. Realizzato negli ultimi mesi della sua permanenza lì, il celeberrimo “Autoritratto con cappello di feltro grigio” i visitatori lo potranno appunto ammirare a Padova.
“Si tratta della ripresa – scrive Marco Goldin - di un altro autoritratto con lo stesso cappello, realizzato all’inizio della primavera 1887. Proprio nell’accostare queste due immagini si comprende perfettamente quanto Van Gogh fosse progredito nel volgere di poco tempo. A una stesura ancora quasi piatta, succede un ritmo percussivo del colore, radiante nella sua manifestazione. Agiva sì la lezione di Seurat, ma in una misura che si allontanava dal senso perfino matematico di quella pittura. E invece si esprimeva nella forza di presentazione dei tratti accostati di blu e arancio, secondo lo studio sui colori complementari. Questo effetto radiante di fondo fa emergere con veemenza il volto di Van Gogh, che pare accendersi entro un grumo disteso di luce. Non quindi il modificare quella luce, quanto farla convergere verso il punto della rivelazione. E quel punto è il volto. Ancor di più, lo sguardo allarmato. Van Gogh è pronto per prendere un treno. La sua destinazione, Arles. A respirare il giallo del grano e del sole”.
“Autoritratto con cappello di feltro grigio” sarà al San Gaetano di Padova, dal 10 ottobre, nella mostra “Van Gogh. I colori della vita”, promossa da Linea d’ombra e dal Comune di Padova, main sponsor Gruppo Baccini, con la curatela di Marco Goldin.



Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di Verona
GIORNATA DEL CONTEMPORANEO. DAL 5 DICEMBRE ALLA GALLERIA D’ARTE MODERNA L’OPERA ESCODENTRO – OUTINSIDE DI ANDREA FACCO
AGEC. RECUPERO DI 18 APPARTAMENTI SFITTI CON UN INVESTIMENTO DI OLTRE 1,3 MILIONI DI EURO
CORONAVIRUS. DALLA MEZZANOTTE IN VIGORE NUOVA ORDINANZA REGIONALE: BAR E RISTORANTI OBBLIGO MASCHERINA ANCHE SEDUTI. DECISA LA RIAPERTURA DI PIAZZA ERBE
SEQUESTRATO MEZZO CHE TRASPORTAVA RIFIUTI EDILI SENZA PERMESSI. SEGNALATI PROPRIETARIO E CONDUCENTE
ALLA BIBLIOTECA CIVICA DI NUOVO ATTIVO, CON RITIRO SU PRENOTAZIONE, IL SERVIZIO PRESTITI LIBRI E DVD
VIOLENZA SULLE DONNE. IL COVID NON FERMA IL CENTRO PETRA, DA GENNAIO AIUTATE 1500 DONNE. ASS. BRIANI: "IL FENOMENO NON ACCENNA A DIMINUIRE"
MERCOLEDI' 25 NOVEMBRE SCIOPERO GENERALE NAZIONALE DIPENDENTI PUBBLICI E PRIVATI
RIAPERTURA DEI TERMINI PER RINNOVO CDA AMT
PROROGATE LE ORDINANZE DEL SINDACO SU ZTL E STAZIONAMENTI NELLE PIAZZE. SBOARINA: “IN CENTRO PER L'ASPORTO E ANCORA MISURE ANTIASSEMBRAMENTO”
DUE NUOVI ASSESSORI A PALAZZO BARBIERI. IL SINDACO PROCEDE CON LE NOMINE E LA RIDISTRIBUZIONE DELLE DELEGHE IN GIUNTA
POLIZIA LOCALE. CONTROLLI DELLA VELOCITÀ ECCESSIVA E UFFICIO MOBILE DI PROSSIMITÀ
RIMESSO A NUOVO IL CAPITELLO IN VIA MAMELI. E’ IL 50ESIMO LAVORO DEL GRUPPO CAPITEI TNT
PARTE DA VIA CAROTO LA PIANTUMAZIONE DEGLI ALBERI DISTRUTTI DAL NUBIFRAGIO DI AGOSTO. DONAZIONE DEI FLOROVIVAISTI
INCIDENTE IN VIA INTERRATO DELL'ACQUA MORTA. RICERCA TESTIMONI SULLA ZUFFA TRA CITTADINI
L'OROLOGIO DELLA BRA TORNA A FUNZIONARE
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Mauro71
Guarda tutti

Pubblicità
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up



 
 
© Editrice Verona Autorizzazione Tribunale di Verona n. 1566 del 11.11.03