Pubblicità

Sabato 31 Luglio 2021    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
2021-07-30 LAVORO CONCLUSO PER I 445 RAGAZZI DEL PROGETTO ‘CI STO? AFFARE FATICA’. IN 6 SETTIMANE OLTRE 40 MINI CANTIERI IN CITTA’. 2021-07-30 TERMINATI I LAVORI AL ‘GAVAGNIN-NOCINI’, IMPIANTO PRONTO PER GLI EUROPEI DI BASEBALL. 2021-07-30 Vinitaly Special Edition, tre giorni di business per agganciare la ripresa del settore 2021-07-28 ‘PARRAN FAVILLE’. A PORTA FURA L’OPERA DELL’ARTISTA UBERTI, OMAGGIANDO LA CITTA’ E DANTE. 2021-07-28 AL CANTANTE MICHELE PERTUSI IL PREMIO INTERNAZIONALE MARIA CALLAS 2021 2021-07-28 Presentazione dati di bilancio 2020 e attività svolte nei 5 anni di mandato L’Interporto Quadrante Europa di Verona conferma la sua egemonia a livello Europeo. 2021-07-28 MARMOMAC 2021 RITORNA IN PRESENZA E PUNTA SUI MERCATI CHIAVE PER IL RILANCIO DELLA PIETRA NATURALE MADE IN ITALY 2021-07-27 FURTO DI IDENTITÀ DIGITALE IN CONSIGLIO COMUNALE, DENUNCIATO ALLA POLIZIA POSTALE. L'ESITO DELLE INDAGINI INTERNE SUL SISTEMA ACCESSIBILE SOLO AI CONSIGLIERI. 2021-07-27 TEATRO NEI QUARTIERI. IL 28 E 31 LUGLIO, IN OTTAVA E SESTA CIRCOSCRIZIONE, DUE SERATE DI SPETTACOLO GRATUITO PROPOSTE DALLA PRO LOCO 2021-07-26 CORSO VENEZIA, DISINNESCO BOMBA. COINVOLTI 2971 CITTANINI PER UN RAGGIO DI 330 METRI. 2021-07-26 PREMIATI IN MUNICIPIO I CAMPIONI DEL MONDO DI CANOA E RAFTING E IL CAMPIONE ITALIANO DI BILIARDO 2021-07-26 LE SCUOLE DI DANZA VERONESI INSIEME A TEATRO ROMANO PER UNA SERATA DEDICATA AI DIRITTI UMANI 2021-07-25 A VERONA LA XVIII EDIZIONE DEL CONGRESSO DELLE CONFRATERNITE EUROPEE. 2021-07-25 MURA FESTIVAL 2021. IL TEATRO DA BAR RACCONTA LE AVVENTURE DI BUKOWSKI 2021-07-24 OGGI IN BRA, IL BUS DEI TAMPONI GRATUITI.
ADIGE TV: Home Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest




















Venerdì 15 Ottobre 2010
L'ossessione del nemico

Santoro Michele dice le parolacce: nota e sospensione. Il direttore generale della Rai come un supplente in una scuola media di periferia. Periferia cui ci avviciniamo pericolosamente. Le cose che accadono in Italia, infatti, non succedono nell'Europa che conta.
Che la punizione inflitta ad Annozero sia sbagliata, è ovvio. Che il suo narcisistico conduttore conosca i vantaggi del martirio, è evidente. Che tutto ciò c'impedisca di vedere come la rissa abbia sostituito la discussione, è preoccupante.
Abbiamo finito per considerare fisiologico ciò che è patologico: il giornalismo come forma di lotta politica. È questo il mostro che s'aggira per i nostri schermi e sulle nostre pagine, e prende molte forme: il disprezzo per le opinioni altrui, la paura del diverso, l'aggressività come prova di virilità professionale.
Il neogiornalismo usa toni più adatti alla curva balcanica di Marassi che al dibattito in un Paese civile. Come se non bastasse, se ne vanta. Chiama pavidità il rispetto, coraggio l'arroganza, franchezza l'insolenza, coerenza lo schieramento preventivo. La scelta di non avere amici e nemici a scatola chiusa - la base del mestiere, il motivo per cui molti l'hanno scelto - per i neogiornalisti non è onestà intellettuale: è ipocrisia.
Nel meccanismo democratico i media sono un contrappeso necessario. Basta ricordare come il potere - dovunque - non ami essere controllato, giudicato, criticato. Nelle democrazie, deve accettarlo; nelle autocrazie e nelle dittature, riesce a impedirlo.
Perché molti media hanno rinunciato a essere un contropotere? Per due motivi. Il primo: hanno capito che una parte del pubblico vuole sentire (leggere, vedere) chi gli dà ragione. Non accade solo in Italia: la partigiana Fox News, non la classica Cnn, fa ascolti e soldi negli Stati Uniti. Ma noi siamo avanti. C'è chi non vuole dubbi: pretende conferme e rassicurazione. La tradizione antagonistica ha fatto il resto: dateci un avversario, e siamo felici.
Il secondo motivo: la politica italiana ha molto da offrire alla professione giornalistica, più di quanto la politica tedesca, francese o britannica possa offrire ai colleghi di quei Paesi. Anche a Berlino, a Parigi e a Londra il governo spera di ottenere una copertura favorevole dai giornali; e scruta quanto viene detto in tv in prima serata. Ma non può distribuire dozzine di direzioni.
È inutile nasconderselo. Il controllo dei partiti sulla televisione pubblica s'è esteso a quella privata; la pressione sugli editori riesce a condizionare i giornali e gli altri media. La politica italiana - non da oggi - tenta di lusingarci, spaventarci, sfruttarci, comprarci. Di fronte, spesso, non trova orgoglio professionale, ma vanità, astuzia e parzialità. Talvolta, purtroppo, il cartellino del prezzo.
La novità, qual è? Il neogiornalismo sta acquistando forza, la politica ne sta perdendo. Il sequestrato sequestrerà i sequestratori: non manca molto. I media militanti non avranno più bisogno di sostenere la politica: la sostituiranno. Non offriranno favori, ne pretenderanno. Non seguiranno un'agenda, la detteranno. Già oggi ascoltano poco le segreterie dei partiti: le invitano in tv. Non registrano le urla della politica: urlano di più.
Il risultato sta intorno a noi, lo respiriamo ogni giorno. Parole tossiche che chiamiamo discussioni.



Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di
Sesso orale e tumore della bocca Esiste un collegamento
Le torture dei soldati indonesiani agli indigeni della Papua Video 1-2
Annozero, Gasparri contro Ghedini «Colpito da sindrome di Stoccolma»
A dieta ferrea per mesi, muore 36enne
Cancro al polmone, italiane incoscienti Solo tre su cento si sentono a rischio
Bloccato oleodotto aeroporto di Parigi
«Faccio la cavia umana per 600 euro»
Marchionne: «Volkswagen
Il caso Dandini e l'identità di Raitre
Scontro di opinioni da Lilli Gruber
«Mi sono fermato per motivi umanitari»
Il Papa: «Gli inglesi si opposero al nazismo, ora non cedano al laicismo»
Fiat, via libera alla scissione
Il sindaco «La Lega non c'entra.
Afghanistan: incriminati 5 soldati Usa, uccidevano civili per divertimento
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Mauro71
Guarda tutti

Pubblicità
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up



 
 
© Editrice Verona Autorizzazione Tribunale di Verona n. 1566 del 11.11.03