Pubblicità

Sabato 22 Febbraio 2020    
ADIGE Estero  
Budapest   
Opere | Testate | Redazione | Contatti
 HOME | Photogallery | VideoGallery | Segnalati da voi | I più visti
Treviso Sette
2020-02-21 NUOVE VISIONI PER LA ZONA PONTE PIETRA-TEATRO ROMANO. ALL’ARSLAB ILLUSTRATI QUATTRO PROGETTI 2020-02-21 Verona Mountain Film Festival 2020-02-21 CAPITALE DELLA CULTURA ITALIANA 2021. PRESENTATE LE LINEE GUIDA DEL DOSSIER PER LA CANDIDATURA DI VERONA 2020-02-21 DOMANI - Alla scoperta del Giappone! Bussolengo 2020-02-21 Le grandi mostre 2020 di Villa Bassi. 2020-02-19 MONOPATTINI. USO DAI 14 ANNI E CON OBBLIGO DEL CASCO. CON IL MILLEPROROGHE NUOVE REGOLE PER LA CIRCOLAZIONE 2020-02-19 Schermi d'Amore 2020 2020-02-19 XX GIORNATA RACCOLTA FARMACO. A VERONA OLTRE 14 MILA FARMACI DONATI E 154 FARMACIE ADERENTI 2020-02-19 Pozioni e sapori: aperitivo a tema per la magica mostra di Este 2020-02-18 Comunicato OPERA Filovia - IMPORTANTE aggiornamento viabilità cantieri 2020-02-18 Bussolengo: alla scoperta del Giappone! 22 e 23 febbraio 2020-02-17 Alla Fondazione Benetton le "Giornate internazionali di studio sul paesaggio 2020-02-17 Comunicato OPERA Filovia - IMPORTANTE aggiornamento cantieri 2020-02-17 SPACCIAVANO EROINA SUI BASTIONI, ARRESTATI DUE VENTENNI GRAZIE AL FIUTO DI PICO 2020-02-17 Villaggio del Carnevale
ADIGE TV: Home Treviso Sette Ricerca  
sul sito su
Verona
Vicenza
Venezia
Rovigo
Treviso
Padova
Udine
Cult
Pordenone
In Piazza
Trieste
Cagliari
Obiettivo Territorio

Estero
Budapest

Info



















Venerdì 22 Ottobre 2010
230mila euro nascosti in macchina Straniero arrestato per riciclaggio

Un marocchino, Mohamed Charid, di 45 anni, è stato arrestato per riciclaggio dalla polizia stradale di Verona perchè trovato in possesso di 229mila e 100 euro di cui non ha saputo spiegare l’origine. L’uomo è stato bloccato dagli agenti nel corso di un controllo lungo l’autostrada A4, all’altezza del comune di Castelnuovo del Garda, e all’interno del veicolo, suddivisa in pacchetti avvolti nel cellophane è stata trovata la somma. Il marocchino si è giustificato dicendo che il denaro e l’auto gli erano stati consegnati a Milano da un suo connazionale e che avrebbe dovuto portare il tutto a Trento contattando il destinatario ad un’utenza telefonica. Indagini sono in corso da parte della polizia per risalire agli altri attori della vicenda.



Commenti
Nome
Email
Commento
Altre notizie di Treviso
Cerimonia di conferimento civiche benemerenze Città di Treviso – 5 febbraio 2018 ore 18.00 Teatro comunale
PALAZZO TRECENTO
Illustri persuasioni. Tra le due guerre
Musica in Museo. Recital di cembalo al Museo Bailo
FRANCESCO PIAZZA SEGNO E COLORE
XIV GIORNATA NAZIONALE DEL TREKKING URBANO
Sotto il segno dell'arte. Una nuova linea di viaggi
AAA VENDESI PALAZZO SIGNORILE SU TRE PIANI A PREZZO DI UN APPARTAMENTO
MEDICI E INFERMIERI RINGRAZIANO I PAZIENTI
I VALORI DELLA GENUINITA’ NEL NUOVO PACKAGING DELLA LINEA VP VITICOLTORI PONTE
L’AZIENDA LAZZARIS CELEBRA I SUOI 110 ANNI DI VITA CON UN CONCORSO A PREMI RIVOLTO A TUTTI I
Corona contro Lele Mora: mai stato gay
Norma salva-camicie verdi La Difesa «accusa» Calderoli
I tifosi a Rooney: "Sei un uomo morto"
Rooney, tanto rumore per nulla
LA RIVISTA

VIDEO NEWS

SEGNALATI DA VOI
Pearl Jam - Arena, Verona 16.9.2006
Inviato da:
Mauro71
Guarda tutti

Pubblicità
  La redazione La tua pubblicità Contatti Mission Legal
  Login
  Log In / Sign Up



 
 
© Editrice Verona Autorizzazione Tribunale di Verona n. 1566 del 11.11.03